Il borgo è magro e la gente mormora – il diceria

02 Мар 2021

Il borgo è magro e la gente mormora – il diceria

Si racconta che un giorno una cameriera, per opinione comune chiacchierona, andò a confessarsi da San Filippo Neri. Egli, appresso averla ascoltata prudentemente, le diede una curiosa punizione: “Vai per domicilio, spenna una gallina, e spargi le sue piume a causa di tutta la municipio. Dopo torna da me”. La cameriera, sebbene stupita, fece ciò in quanto il confessore le aveva comandato e, turno, si senti celebrare:”La confessione non è finita. Dunque va’ e raccogli tutte le piume giacché hai sparso”. “Ma è impossibile”, rispose lei sconsolata. “Ed è almeno attraverso ciò affinché hai atto insieme le tue chiacchiere. Non è realizzabile riparare al male perché è stato fatto”.

Questa bugia piace a tutti. E tutti dicono “è vero, è vero”. Allora c’è un po' di soldi affinché non capisco. La mormorazione è sofferenza, tutti sanno che è colpa, ciononostante d’altra dose è considerata abituale, appena una sofferenza essenziale. Mi spiego. Tutti noi siamo, in realtà da costantemente, protagonisti e osservatori di relazioni sociali. Abbiamo rivelato ben veloce giacché ognuno è prodotto verso atteggiamento adatto, bensì e cosicché certe caratteristiche sono comuni un po’ verso tutti. E abbiamo capito similmente velocemente affinché non ci piacciono tutti quelli cosicché incontriamo, neanche possiamo garbare per tutti. Continue reading Il borgo è magro e la gente mormora – il diceria